palace1.jpgpalace2.jpg

F-LUMEN

Borsa di studio "Luigi Mereu"
Il progetto finale, per ora, resta un obiettivo ancora da raggiungere, e per realizzarlo servono almeno 10mila euro tra telecamere, Led, sensori sofisticati, cavi e sistema Wi-fi.
Ma grazie al lavoro di un anno di alcuni studenti dell’Ipsia, insieme a un team di insegnanti, e al contributo dello storico Gruppo grotte nuorese, quell’ambizioso percorso tra scienza e calcoli, nelle ultime settimane ha raggiunto un importante tassello.
I ragazzi della quinta A, dell’istituto scolastico, coordinati da alcuni docenti, sono riusciti infatti a realizzare il primo modellino in scala del sistema di rilevamento della piena all’interno della grotta di Su Bentu. Una delle grotte più celebri della provincia di Nuoro e dell’intera isola: anche gli astronauti dell’Agenzia spaziale europea qualche tempo fa l’avevano scelta per allenarsi in vista delle loro future sfide. 

Leggi tutto: F-LUMEN

UNA NUOVA SPECIE DI PROTOSUBERITES

Adattamenti all’acqua salmastra: una nuova specie di Protosuberites (Porifera: Demospongiae: suberitidae) dalla Grotta Del Bue Marino (Dorgali, Cala Gonone) e un primo contributo allo studio delle relazioni filogenetiche all’interno di questo genere.

Autori

Paolo Melis - Istituto Zooprofilattico della Sardegna, Via Kennedy, 2 - 08100 Nuoro – Italia.

Ana Riesgo & Sergi Taboada – Department of Life Sciences, Natural History Museum of London, Cromwell Road London, SW7 5BD, England.

Renata Manconi - Dipartimento di Scienze della Natura e del Territorio (DIPNET), Università di Sassari, Via Muroni, 25 - 07100 Sassari, Italia.



Leggi tutto: UNA NUOVA SPECIE DI PROTOSUBERITES

SU GOLOGONE. APPROFONDIMENTI

Riassunto

Nel seguito, si illustrano alcuni approfondimenti sulle analisi svolte negli anni 2013 e 2014 con l’utilizzo dei dati di un monitoraggio idrogeologico effettuato dal Gruppo Grotte Nuorese finalizzato alla valutazione dell'evoluzione dei livelli idrici nell’acquifero carsico del Supramonte, una estesa placca di calcari mesozoici che si estende per oltre 160 km2 nella Sardegna centro-orientale. Tali analisi, alle quali si rimanda anche per un inquadramento generale del tema trattato, sono pubblicate in: http://gruppogrottenuorese.it/14-docs/263-analisi-sull-evoluzione-dei-livelli-idrici


Leggi tutto: SU GOLOGONE. APPROFONDIMENTI

NOTE PRELIMINARI SULLA PIÙ LUNGA GROTTA D'ITALIA, IL BUE MARINO

ATTI del VI Convegno Nazionale di Speleologia (Trieste 30 agosto – 2 settembre 1954) di Michele Columbu

Nel 1936 il dott. Carmelo Maxia pubblicò (Le Grotte d'Italia, serie 2, vol. I) un suo lavoro intitolato «Le attuali conoscenze speleologiche sulla Sardegna», nel quale, fra l'altro, dava un elenco di 94 grotte ordinate alfabeticamente.. Mancando ogni altra possibilità di riferimento, come segno convenzionale, sarà bene adottare tale numero d'ordine preceduto dalla sigla Sa (Sardegna) e continuare il catalogo col numero 95 e seguenti, necessariamente senza seguire l'ordine alfabetico (è noto che il Governo Regionale intende istituire un Ufficio Grotte che potrà certamente dirigere anche il catasto).

Leggi tutto: NOTE PRELIMINARI SULLA PIÙ LUNGA GROTTA D'ITALIA, IL BUE MARINO

Corojos: l’emozione della scoperta

Siamo appena rientrati dall’inaugurazione dell’anno speleologico 2015. Non so perché, ma qualcosa mi spinge a riprendere in mano il racconto, ormai abbandonato, della scoperta della grotta di Corojos. Quella di quest’anno è una strana inaugurazione. Gli ultimi accadimenti hanno destato una profonda tristezza e un’intima riflessione di ogni singolo socio. Ma per il Gruppo Grotte Nuorese è una tradizione, da ripetere sistematicamente, che affonda le radici da non so quanti decenni. 

Continua a leggere...Corojos: l’emozione della scoperta

Joomla templates by a4joomla