Doloverre

di Giulia Delogu

La speleologia, come noi tutti sappiamo, è un'attività volta all'esplorazione, allo sudio e alla conoscenza del mondo sotterraneo.

Si, la speleologia è questo, ma non si risolve in questo, non per chi la pratica.
La speleologia è amore. E, se l'amore è dedizione, appassionata ed istintiva, verso un'altra persona, la speleologia è tutto questo, verso la grotta.
Ciò che muove l'animo dello speleologo è il desiderio di arrivare nell ventre della terra e scoprirne i suoi segreti. E scoprire quelli che, lui stesso, nasconde dentro di se.
Non è, quindi, solo un viaggio sotterraneo, ma è un viaggio dentro se stessi: la grotta è un mondo in cui tutte le maschere che portiamo nella vita quotidiana, cadono,inesorabilmente, facendoci fare i conti con chi siamo realmente.
Per questo, possiamo scoprire di più su una persona in una giornata in grotta, che in un anno di conoscenza.

Leggi tutto: Doloverre

Monte Albo - Apertura anno speleologico

La tradizionale apertura dell'anno speleologico quest'anno si è tenuta a Monte Albo in località Mandra Brujata: scopo della spedizione era l'esplorazione di una voragine pubblicata in un vecchio numero della rivista Gruttas e Nurras (1979). A breve verranno pubblicate le fotografie e il confronto tra il nuovo rilievo e quello vecchio.

Leggi tutto: Monte Albo - Apertura anno speleologico

Su Bentu - Sifone della Candela

Sabato 21 luglio il bravo e forte sub Thorsten “Toddy” Waelde - www.protecsardinia.com - si è immerso e ha esplorato per la prima volta il sifone II della Candela. Dopo aver superato due sifoni, Toddy ha raggiunto e percorso una galleria asciutta per diverse centinaia di metri. Tutto è in fase “lavori in corso” e una relazione più dettagliata sarà fornita più avanti.

Toddy inizia l'immersione

Leggi tutto: Su Bentu - Sifone della Candela

Prolagus 3D

Nelle sale del Museo Archeologico di Nuoro, i tecnici dell'Ailun hanno compiuto una scansione tridimensionale della ricostruzione in gesso del Prolagus risalente alla fine degli anni sessanta e realizzato da Daniel Oppliger del Museo di storia Naturale di Basilea (Svizzera) e Mary Dawson del Carnegie Museum di Pittsburg.

Teca espositiva del Prolagus

Leggi tutto: Prolagus 3D

Joomla templates by a4joomla