La radice Gol (Gon) nella Toponomastica sarda

di Michele Columbu (1956)
Atti VI Congresso Nazionale di Speleologia Sardegna 3-8 ottobre 1955 pp. - 104 - Como

Nella toponomastica sarda molti sono i termini concernenti le forme carsiche (voragini, gole, etc.) che hanno le radici Gol, Gor e Gon.
L'autore ricorda la Voragine del Golgo (Baunei), la Gola di Gorropu (Urzulei), Golonio, Ispinigoli e Gologone tutti indicanti fenomeni carsici.

Introduzione - Da Speleologia Sarda n. 42
"Quindi prese la parola il Prof. Michele Columbu, del Gruppo Grotte Nuorese, che trattò il tema: La radice GOL (GON) nella toponomastica sarda. Un'esposizione ricca di disquisizioni linguistiche e fonetiche in cui il relatore, dopo avere precisato la derivazione della radicale GOL dalle lingue indoeuropee, la pone a confronto con i toponimi ( Golgo, Golonìo, lspinigòli = a voragine, Goròpu = a burrone e Gologòne =a fonte, sorgente, con valore semantico di valle."

(continua...)

80 anni dentro la montagna

In occasione dell'ottantesimo anniversario della nascita del PiCaVe, nucleo originario del Gruppo Grotte Nuorese, è uscito un nuovo numero di "Gruttas e Nurras" - bollettino del sodalizio - che ripercorre gli ultimi dieci anni di attività. La presentazione ufficiale avverrà in occasione della manifestazione "Mastros in Nugoro" all'interno dei locali ExMè; per l'occasione verrà anche allestita una piccola mostra fotografica.
La rivista è stata stampata con il contributo della Federazione Speleologica Sarda.

Leggi tutto: 80 anni dentro la montagna

Gruttas e Nurras - La grotta Corbeddu

 [mi sveglio]

 "Quanto tempo è passato? Mi sembra di essere qui da una vita. Il vetro si alza, rompe il silenzio ovattato che mi culla. Risate nuove, voci allegre. Un gruppo di persone mi guarda con curiosità e attenzione, come si guarda un vecchio amico dopo tanto tempo. Con cura mi posano su un piedistallo, sono rivolto verso la finestra. È una bella giornata, deve essere estate. Ah... il sole. Mi puntano degli obiettivi e mi proiettano addosso delle luci, dei laser che mi traversano orizzontalmente.

Leggi tutto: Gruttas e Nurras - La grotta Corbeddu

UNA NUOVA SPECIE DI PROTOSUBERITES

Adattamenti all’acqua salmastra: una nuova specie di Protosuberites (Porifera: Demospongiae: suberitidae) dalla Grotta Del Bue Marino (Dorgali, Cala Gonone) e un primo contributo allo studio delle relazioni filogenetiche all’interno di questo genere.

Autori

Paolo Melis - Istituto Zooprofilattico della Sardegna, Via Kennedy, 2 - 08100 Nuoro – Italia.

Ana Riesgo & Sergi Taboada – Department of Life Sciences, Natural History Museum of London, Cromwell Road London, SW7 5BD, England.

Renata Manconi - Dipartimento di Scienze della Natura e del Territorio (DIPNET), Università di Sassari, Via Muroni, 25 - 07100 Sassari, Italia.



Leggi tutto: UNA NUOVA SPECIE DI PROTOSUBERITES

NOTE PRELIMINARI SULLA PIÙ LUNGA GROTTA D'ITALIA, IL BUE MARINO

ATTI del VI Convegno Nazionale di Speleologia (Trieste 30 agosto – 2 settembre 1954) di Michele Columbu

Nel 1936 il dott. Carmelo Maxia pubblicò (Le Grotte d'Italia, serie 2, vol. I) un suo lavoro intitolato «Le attuali conoscenze speleologiche sulla Sardegna», nel quale, fra l'altro, dava un elenco di 94 grotte ordinate alfabeticamente.. Mancando ogni altra possibilità di riferimento, come segno convenzionale, sarà bene adottare tale numero d'ordine preceduto dalla sigla Sa (Sardegna) e continuare il catalogo col numero 95 e seguenti, necessariamente senza seguire l'ordine alfabetico (è noto che il Governo Regionale intende istituire un Ufficio Grotte che potrà certamente dirigere anche il catasto).

Leggi tutto: NOTE PRELIMINARI SULLA PIÙ LUNGA GROTTA D'ITALIA, IL BUE MARINO

Joomla templates by a4joomla