Centenario della nascita di Bruno Piredda

 

Carissimi, siete tutti invitati a partecipare il 28 settembre al ricordo del fondatore del GGN, Bruno Piredda, di cui quest'anno ricorre il centenario della nascita. A presto.

 

 

RAPITI DAL ‘VENTO’

Durante le prime esplorazioni condotte nella Grotta del vento nel 1938, mosso dall’entusiasmo suscitato dalla vastità spettacolare che mi si parava dinanzi ipotizzai una illimitata estensione della cavità.

Era una ipotesi di principio accampata nel buio e nel buio trovava sostegno.

Nella tenebrosa oscurità, la mente percepiva quella immensità che ai sensi non era dato di scorgere nel breve cerchio di luce della tenue fiammella che mi guidava per quelle immacolate asperità.

Ma andando gradualmente incontro a innumerevoli difficoltà e impedimenti, derivanti dal luogo e dal tempo, anche i sensi, senza nulla sottrarre alla mente, finirono col reclamare i loro diritti.

Echi lontani mi rimbalzavano davanti, come in segno di sfida, ed io li rincorrevo per scivoli, arrampicate, discese, caotici ammassi di rocce, per acque limpide di immoti laghetti e, di tanto in tanto, vento fresco a rinfrancarmi il viso madido di sudore. I muscoli ancora possenti erano tesi alla conquista di spazio, di vuota montagna, di buio, dove giacevano i reconditi segreti accumulati nel vasto antro da milioni e milioni di anni.

Successivamente nel Pi.Ca.Ve., e poi nel G.G.N., col passare degli anni e le esplorazioni sempre più frequenti, superati i 10 Km, ipotizzai una estensione percorribile non inferiore ai 20 Km.

Oggi a distanza di 54 anni di assidua attività speleologica, mentre io mi diletto a Speleologia a tavolino, il Gruppo Grotte Nuorese, rinnovato nella componente sociale e ringiovanito, ha già superato il XVII Km.

La genesi del ‘Vento’, iniziata da oltre duecento milioni di anni, non è ancora conclusa. E la sua storia sarà sempre da raccontare.

A Voi, giovani del Gruppo Grotte Nuorese, cedo la parola.

Lanaitu, sabato 22 agosto 1992

In occasione dell’uscita da ‘Vento’ di 19 speleologi del G.G.N. dopo cinque giorni di intensa attività esplorativa.

Sei giorni sotto il Supramonte «Ecco Su Bentu visto in 3D»

Dal quotidiano La Nuova Sardegna a cura di Giovanni Bua

NUORO. Più che una grotta è la loro grotta. Quella grazie alla quale il loro gruppo è nato nel 1938. Quella a cui dedicano migliaia di ore di lavoro ogni anno. E conoscono centimetro per centimetro. E, anche grazie alla spedizione conclusasi lo scorso 16 agosto e durata sei giorni interamente passati nelle viscere del Supramonte, sempre più persone potranno ammirare. Dal vivo, o navigando dal proprio pc. Perché i trenta speleologi del Gruppo Grotte Nuorese, sodalizio storico, attivo dalla prima metà del secolo scorso nella speleologia e nello studio del territorio, sono riemersi dai meandri di Su Bentu, splendido complesso situato nel sistema carsico della valle di Lanaito con la completa scansione digitale tridimensionale del primo tratto degli stretti anfratti delle grotte che attraversano il Supramonte: dalla grande frana (un enorme stanzone a 40 metri di profondità, grande come tre campi di calcio e altro come due grattacieli), alla zona chiamata “il fungo”.

 

Leggi tutto: Sei giorni sotto il Supramonte «Ecco Su Bentu visto in 3D»

Rassegna stampa per "Su Bentu 3D"

dal giornale "La Nuova Sardegna, articolo a cura di Sebastiano Deledda"

su bentu3d 2NUORO. Presto la grotta de “Su Bentu” potrà svelare le sue meraviglie in tre dimensioni. Fino ad oggi lo splendido anfratto situata nel sistema carsico della valle di Lanaitho era conosciuta soprattutto da speleologi e addetti ai lavori, ma a breve l’informatica riuscirà a intrufolarsi nei suoi stretti corridoi, per restituire alla collettività un tesoro inestimabile. Tutto questo grazie alla missione denominata “Su Bentu 3D”, che – dall’11 al 16 agosto – coinvolgerà trenta speleologi, tra addetti al rilievo, fotografi e personale di supporto interno ed esterno.

 

 

 

 

 

Leggi tutto: Rassegna stampa per "Su Bentu 3D"

Conclusa Su Bentu 3D

su bentu3dAlle 18.30 del 16 Agosto, con l'uscita dalla grotta degli speleologi del Gruppo Grotte Nuorese dopo 5 giorni di permanenza, si è conclusa la prima fase di acquisizione dati della spedizione "Su Bentu in 3D".

 

 

 

Leggi tutto: Conclusa Su Bentu 3D

Viaggio al Centro della Terra

logo ggnNUORO. Stasera, dalle ore 17.00 alle ore 22.00 in Piazza Asproni – Consorzio Pubblica Lettura S. Satta, all’interno della manifestazione “La notte dei ricercatori”, verranno illustrate, attraverso animazione video-fotografica, le attività di ricerca svolte dalla Speleologia nel mondo sotterraneo.

L’evento sarà a cura del GGN - Gruppo Grotte Nuorese, Federazione Speleologica Sarda e Società Speleologica Italiana.

 

 Programma "La Notte dei Ricercatori - Nuoro"