Bonaetè: S’ingurtidorgiu

Monte Albo, località Bonaetè (Lodè).


S’ingurtidorgiu de Bonaeté cattura parzialmente le acque che scorrono lungo il basamento ercinico della omonima valle, costituito da rocce metamorfiche di medio grado. L’ingresso della cavità era ostruito da detriti alluvionali e di versante, nonché da enormi massi dolomitici di taglia variabile dal 1/2 m ai 3-4 m; molti sono probabilmente franati, altri provengono, molto verosimilmente, dallo sbancamento effettuato per aprire la strada adiacente che conduce sino all’abitato di Lodè.
Il G.G.N. ha organizzato una serie di escursioni al fine di tentare la disostruzione, riuscendo ad aprire un passaggio verso la fine del 2008. L’importanza speleologica di questo risultato è notevole perché permette al gruppo di verificare “personalmente” il collegamento, peraltro già verificato negli anni passati con l’uso di fluorescina, fra l’inghiottitoio di “Bonaeté” e le grotte di “Locoli” e “Fruncu ‘e Oche” di Siniscola. Attualmente sono stati esplorati circa 500 m di grotta con un dislivello di circa 250 mt.

Leggi tutto: Bonaetè: S’ingurtidorgiu

Ringraziamenti

10717928 10204903676700254 80925690 n 

Se la grotta fosse d’ovatta oggi il mondo sarebbe migliore.

Ma la dura e frastagliata realtà del calcare lo han reso vuoto e triste.

E un destino definitivo e oscuro ha privato una madre di una docile manina, un padre di un fiero orgoglio, le sorelle di una placida forza, un'amante di quelle carezze sul capo stanco e gli amici di un sorriso gentile.

Eppure un convincimento imperituro accarezza gli animi e lenisce le coscienze: nella Sala più bella del cuore il pervicace silenzio è sconfitto. 

Già si ode infatti l’eco del tintinnar d’attrezzi, dello scattar di moschettoni e del giubilar di risa argentine. 

Così pure la tenebra ostile è sbaragliata: una luce potente e confortevole invero già guida il cammino.

Ecco un uomo, uno speleologo.

A noi tutti vien incontro.

Luigi! Sei tu, amico caro!

Forte nello spirito e tenero nel cuore.

 

G.M.T. c.s.

Leggi tutto: Ringraziamenti

Le Coordinate Geografiche

 

Tanda1

N 40°15’21’’                                E 9°29’6’’

La più grande aspirazione di ogni speleologo è scoprire una grotta magnifica. La sua grotta. E qual è la prima cosa che fa non appena si rende conto di averla trovata? Marca il territorio. E qual è lo strumento col quale compie il suo personale territorial pissing? Al contrario delle bestie deve tenerlo in mano per poterlo fare e lo deve giustamente disporre nello spazio per indirizzarne correttamente l’emissione. È il suo Garmin: un grazioso coacervo di plastica e circuiti elettronici che in un baleno si connette con un congruo numero di satelliti geostazionari e, compiendo alla velocità della luce tutt’un novero di triangolazioni e i relativi calcoli trigonometrici, in un parossistico acme matematico, restituisce al gaudente operatore due numeretti. Quanto basta per ritrovare quel pertugio e mostrare ai suoi sodali, come fa il gatto col topino ancora vivo in bocca, i fasti della sua bravura e fortuna di speleologo. Si. Perché in quella grotta tornerà tante di quelle volte da non poterle più contare e di quella grotta racconterà la storia fatta di aneddoti e immagini, di fatica e appagamento, di misure e disegni, di gioia e a volte dolore. E, spesso senza saperlo, rivelerà ancora la straordinaria epopea di due numeretti.

Leggi tutto: Le Coordinate Geografiche

ESA Caves 2014

Il video finale di ‪#‎ESA‪#‎CAVES2014‬ con Luca Parmitano, Scott Tingle, Alexander Misurkin, Sergey Kud-Sverchkov, Matthias Maurer. Il video e i messaggi che lo accompagnano sono dedicati a Luigi Mereu, alla sua passione per l'esplorazione e la speleologia.

 


Nuove Cariche Sociali

logo ggnL’assemblea di nomina del Consiglio Direttivo del Gruppo Grotte Nuorese si è svolta lo scorso 1 marzo. Sono stati eletti consiglieri per il prossimo biennio i soci: Francesco Murgia, Giacomo Murgia, Marco Murgia 74, Isidoro Rubanu, Maurizio Murgia, Luigi Murgia, Luigi Mereu, Giovanni Maria Tanda e Giovanni Maria Pintori.

Contestualmente sono stati nominati in qualità di membri del Collegio dei Revisori i soci Luigi Salvietti, Domenico Sedda e Pasquale Manca.

Il nuovo Consiglio Direttivo ha poi eletto alla carica di Presidente Maurizio Murgia, Vice Presidente Giovanni Maria Pintori e Segretario/Tesoriere Luigi Mereu.